Norcineria La Centrale del gusto

Polline millefiori - Giorgio Poeta

Come tutti i prodotti dell’alveare, il polline fresco ha un effetto dose-dipendente. Per ottenere il massimo spettro dell’attività terapeutica si consiglia l’assunzione di almeno 300 mg/Kg di peso corporeo (circa 20 gr per un uomo adulto di 60 Kg) al giorno, fino al termine della confezione; il dosaggio può essere ridotto in considerazione della contemporanea assunzione di altri farmaci per la stessa patologia. Per la sola funzione nutraceutica e per la prevenzione di malanni stagionali sono sufficienti 10 gr al giorno (circa un cucchiaio da minestra), per un periodo di trattamento di almeno 1 mese. il polline va ingerito preferibilmente la mattina, prima o durante la colazione; per una corretta assimilazione del prodotto è importante lasciarlo riposare per almeno un paio d’ore in un liquido non sottoposto a riscaldamento (es.: latte, yogurt, acqua e limone, tè freddo, ecc.).

11.00

Svuota

Paese di origine

Italia

Zona di raccolta

Monti dell’Appennino umbro-marchigiano (picchi tra i 750 e i 1200 m).

Descrizione prodotto

Il polline fresco da 120 gr nasce da polline di origine vegetale raccolto da api bottinatrici, impastato con nettare ed enzimi salivari per fornire alimentazione (soprattutto fonte proteica) per la famiglia di api.

Origine

Fiori maschili di piante Angiosperme

Metodo di produzione

Raccolta del prodotto fresco da trappole poste all’ingresso dell’alveare, quindi congelamento (-18°C) in giornata per sanificare il prodotto e mantenere intatte tutte le proprietà organolettiche del polline. Segue vagliatura meccanica e manuale per rimuovere eventuali impurità prima del confezionamento.

Principi attivi

 

Macronutrienti

Alto quantitativo di proteine ed aminoacidi essenziali (metionina, lisina, triptofano, fenilalanina, ecc.), buona presenza di lipidi tra cui particolarmente acidi grassi essenziali (linoleico, γ-linoleico ed altri) e fosfolipidi; carboidrati (principalmente sucrosio, glucosio e fruttosio).

Micronutrienti

Vitamine del gruppo B (1, 2, 3, 5, 6, 7, 8, 9, 12) e vitamina C, inoltre vitamine A, D, E. Buon quantitativo di Sali minerali (≥ 1,6%), tra cui: Calcio, Fosforo, Magnesio, Sodio, Potassio, Ferro, Zinco, Manganese, Selenio, ecc.

Antiossidanti

Flavonoidi, responsabili anche della colorazione naturale delle piante (flavos = giallo), particolarmente abbondanti e variegati: quercetina, luteolina, isoramnetina, kaempferolo, rutina, ecc.; sono presenti anche acidi fenolici ed altre sostanze bioattive (es.: fitosteroli, biostimuline, ecc.).

Proprietà nutraceutiche

 

Ricostituente ed adattogeno

utile in tutte le condizioni di stress fisico o mentale quali cambio di stagione, convalescenza da malattie debilitanti, superlavoro, ecc.

Regolatore e protettore dell’apparato gastroenterico

Favorisce la detossificazione da varie sostanze (metalli pesanti, polveri e gas industriali, farmaci, ecc.) e presenta un’azione trofica sui villi intestinali.

Supplemento all’attivitàfisica e nel dimagrimento eccessivo

protegge la muscolatura dai danni derivanti da sforzo e affaticamento, favorisce l’aumento della massa muscolare ed ha un’azione antianemica.

Vasoprotettore e cardioprotettore

riduce la concentrazione ematica di trigliceridi e colesterolo, previene la formazione di placche aterosclerotiche, contribuisce a proteggere il miocardio da danni ossidativi.

Antibiotico ed antinfiammatorio

(soprattutto contro Grahm positivi) Utile nelle condizioni degenerative agli stadi iniziali (es.: artrosi, iperplasia prostatica benigna, altre) per favorire il mantenimento dei tessuti danneggiati (azione riparatrice del collagene) ed il miglioramento dei sintomi.

Nootropo e neuroprotettore

potenzia le funzioni di apprendimento e memoria, limitando e prevenendo le situazioni di deterioramento cognitivo, anche migliorando il flusso ematico cerebrale.

Controindicazioni

Persone allergiche al veleno d’api, affette da asma o con alta incidenza di allergie (in particolare allergia da fieno nei confronti di Graminaceae, Cupressaceae, Betulaceae, Salicaceae, Fagaceae, ecc.) dovrebbero evitare l’assunzione di qualsiasi prodotto dell’alveare, compreso il polline fresco da 120 gr. È sempre consigliabile l’esecuzione di test allergici prima di iniziare la terapia. Particolare cautela è richiesta per gestanti, donne in allattamento e soprattutto bambini in età pediatrica, per i quali il polline può concorrere a determinare fenomeni di sensibilizzazione allergica.

Consigli d’uso

Come tutti i prodotti dell’alveare, il polline fresco ha un effetto dose-dipendente. Per ottenere il massimo spettro dell’attività terapeutica si consiglia l’assunzione di almeno 300 mg/Kg di peso corporeo (circa 20 gr per un uomo adulto di 60 Kg) al giorno, fino al termine della confezione; il dosaggio può essere ridotto in considerazione della contemporanea assunzione di altri farmaci per la stessa patologia. Per la sola funzione nutraceutica e per la prevenzione di malanni stagionali sono sufficienti 10 gr al giorno (circa un cucchiaio da minestra), per un periodo di trattamento di almeno 1 mese. il polline va ingerito preferibilmente la mattina, prima o durante la colazione; per una corretta assimilazione del prodotto è importante lasciarlo riposare per almeno un paio d’ore in un liquido non sottoposto a riscaldamento (es.: latte, yogurt, acqua e limone, tè freddo, ecc.).

Metodo di conservazione

Conservare in congelatore o in alternativa nel ripiano basso del frigorifero (se consumato entro 10 gg dall’apertura). Uno scongelamento accidentale di poche ore non causa danno al prodotto.

Termine minimo di conservazione

12 mesi

Data di scadenza

30 mesi

Confezione

Vaso in vetro

Certificazione

Prodotto biologico certificato MiPAAF, Operatore controllato n° 44913.

 

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.

Categorie Prodotti

Carrello